"I valori ed il programma dei moderati e del Partito Popolare Europeo sono incompatibili con quelli dell'estrema destra. Lavoriamo per rafforzare l'asse con i conservatori ed i liberali, ma non con le forze populiste che vedono nell'Unione Europea un nemico da abbattere. Noi vogliamo cambiare l'Ue, vogliamo un'Europa della crescita e non dell'austerità, vogliamo che gli investimenti per lo sviluppo e per la natalità siano fuori dal patto di stabilità e vogliamo cambiare l'approccio per realizzare gli obiettivi della transizione ecologica: servono risorse a disposizione degli stati e dei cittadini.

Lavoriamo per cambiare e riformare l'Unione Europea, non per sfasciarla; se questo avvenisse, infatti, l'Italia sarebbe più povera e più debole". Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente di Noi Moderati.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 19 maggio 2024 alle 20:30
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print