“Oggi Giorgia Meloni sarà a Bruxelles e cenerà con il Premier ungherese Viktor Orban. Noi abbiamo un sogno: che Giorgia Meloni rivendichi con orgoglio che su libertà, diritti ed uguaglianza né l’Europa, né l’Italia, faranno mai passi indietro. Sogniamo che Meloni dica al suo amico Orban che l’Italia, culla della civiltà, non sarà mai come l’Ungheria e non approverà mai leggi che promuovono la censura verso il diverso e annullano le differenze come se fossero qualcosa di cui vergognarsi. Purtroppo temiamo che questo rimarrà solo un sogno e da italiano dico già che, se Giorgia Meloni difenderà l’incubo che migliaia di cittadini ungheresi sono costretti a vivere nel loro Paese per le leggi repressive di Orban, lei non mi rappresenterà. Non c’è spazio per nessuna discriminazione in Italia, e non ce ne potrà mai essere, a differenza di quanto accade - ed è una vergogna - in Ungheria”, così in una nota Dino Giarrusso, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 23 giugno 2021 alle 17:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print