“La strategia inquinamento zero, presentata dalla Commissione europea, è il primo passo verso la neutralità climatica dell’Europa che va raggiunta entro il 2050. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, lo smog provoca 400.000 morti premature in Europa, quindi questa strategia avrà un impatto importante anche sulla salute dei cittadini. Alle buone intenzioni tuttavia devono seguire impegni concreti: l’obiettivo inquinamento zero non deve essere solo un efficace slogan. La  Commissione europea deve adesso comportarsi di conseguenza e vietare i finanziamenti alle fonti fossili, accompagnare l’agricoltura verso il biologico e la sostenibilità e imporre target obbligatori su rinnovabili, efficienza energetica, riduzione dello smog, riciclo e riuso. Vanno prese inoltre decisioni coraggiose sugli allevamenti intensivi, le attività industriali e gli inceneritori che contribuiscono all’inquinamento atmosferico. Su tutti questi temi il Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo non farà sconti perché è in gioco il futuro delle prossime generazioni”, così in una nota Chiara Gemma, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 12 maggio 2021 alle 17:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print