“La missione nei Balcani occidentali del nostro Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, rappresenta un ulteriore tassello nelle ottime relazioni pluriennali tra il nostro Paese e tutti gli Stati della regione: l’impegno dell’Italia tanto in sede europea quanto bilaterale si conferma quindi di primissimo piano, senza dimenticare il nostro comando della NATO KFOR. Gli argomenti che saranno all’ordine del giorno, e cioè il rafforzamento della collaborazione bilaterale, il sostegno incondizionato dell'Italia all'integrazione europea dei Balcani occidentali, nonché la lotta comune alla pandemia e la ripartenza economica, rappresentano temi cruciali e delicati. Solo un’agenda forte, basata su intense relazioni bilaterali tra Roma e tutti i Paesi della regione, e condivisa con i partner europei potrà portare a risultati concreti, dando nuovo slancio alla prospettiva europea dei Balcani occidentali: proprio per questo il nostro impegno come M5S per una piena inclusione dei sei paesi nella Conferenza sul Futuro dell’Ue, tanto con la spinta del Ministro Di Maio nel Consiglio dell’UE, quanto con una mia iniziativa in seno al Parlamento europeo, ha permesso di centrare questo importante risultato, come confermato anche nell’ultima plenaria della Conferenza stessa. Il nostro Paese ha tutte le possibilità per ergersi a guida di tale processo, giocando un ruolo cruciale anche nella normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina. Tutto il mio appoggio va, quindi, al Ministro Di Maio in questo suo impegno internazionale”, così in una nota Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 22 giugno 2021 alle 18:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print