“Recessione, debiti sovrani, migrazioni, Brexit e, infine, Covid-19. Questo è lo scenario della infinita crisi che dura da 15 anni e che ci ha portato, oggi, a Strasburgo per riflettere sul futuro dell’Europa. La pandemia ha ucciso milioni di vite, ma ha anche costretto i leader europei ad aprire gli occhi. Con il Next Generation EU abbiamo dimostrato coraggio, ma non è ancora sufficiente. Dobbiamo superare l'obsoleto Fiscal Compact, rendere permanente il nostro debito comune e creare un bilancio federale consistente per combattere le crescenti e inaccettabili disuguaglianze. La Conferenza sul futuro dell’Europa deve respingere qualsiasi soluzione preconfezionata, tabù o vincolo temporale e deve mettere la voce dei cittadini al centro del nostro sforzo riformatore. C'è solo un modo per superare il loro scetticismo, la sfiducia e la rassegnazione: che tutti noi accettiamo di prendere come politicamente vincolanti le loro conclusioni. Solo se daremo ai cittadini piena fiducia, recupereremo la loro genuina e incondizionata fiducia nella ferma convinzione che il meglio per l'Europa deve ancora venire”, così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo, in un intervento durante la sessione plenaria inaugurale della Conferenza sul futuro dell’Europa.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 19 giugno 2021 alle 16:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print