“I cittadini pagano, i partiti spendono. In Europa c'è un sistema ben oleato di finanziamento pubblico a partiti e fondazioni che in pochi conoscono. Nel 2019 sono stati stanziati ben 50 milioni per i partiti politici europei e 19.7 milioni per le fondazioni politiche. Numeri e risorse che fanno gola a molti e infatti nel 2021 sono arrivate al Parlamento europeo 10 domande di finanziamento di partiti europei, ma su queste le autorità competenti hanno espresso dubbi sulla sostenibilità finanziaria dei richiedenti e sulle loro competenze e qualifiche professionali. Un monitoraggio costante e un’informativa completa sulle fonti di finanziamento dei partiti sono elementi importanti per prevenire possibili conflitti di interesse nella politica e garantire in ultima analisi, il buon funzionamento della democrazia e il rispetto dello stato di diritto. Il Movimento 5 Stelle è la dimostrazione che si può fare politica con successo senza pesare sulle tasche dei cittadini e senza farsi condizionare da lobby o gruppi di pressione”, così gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle Fabio Massimo Castaldo e Laura Ferrara a margine dell’audizione congiunta delle Commissioni Affari Costituzionali e sulle ingerenze straniere in tutti i processi democratici nell'Unione europea, inclusa la disinformazione.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 23 febbraio 2021 alle 20:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print