“Il via libera all’Ucraina come Paese candidato all’ingresso nell’Ue è stato un ottimo segnale di unità comunitaria a cui è seguita però una notizia pessima: il rinvio a ottobre della discussione sul tetto al prezzo del gas nonostante l’intesa di massima tra Italia, Francia e Germania. L’impegno della Commissione a intervenire se la crisi energetica dovesse aggravarsi in questi mesi è un errore, perché la casa è in fiamme adesso, sulla pelle di famiglie e imprese. L’Europa non può tornare ad agire da lumaca mentre le emergenze incalzano, e la riforma del voto all’unanimità è sempre più urgente”. 

Lo afferma in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini. 
 

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 25 giugno 2022 alle 15:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print