"Elly Schlein e Giuseppe Conte non possono salire sullo stesso palco del comizio. Perché uno dei due uscirebbe decisamente screditato. Senza ideali e senza valori, Giuseppe Conte è il riferimento oggettivo di quel mondo, neppure tanto sommerso, che è il putinismo italiano ed europeo. Millanta, perché bravo come solo un avvocato può essere, che tutti lo cercano in Europa dove però, guarda caso, non riesce ad accasarsi in nessun gruppo. Vedovo inconsolabile di palazzo Chigi, tornarvi è il solo obiettivo che indirizza le sue scelte. Non è d’accordo sulla linea dell’Unione europea di sostegno anche militare sull’Ucraina.

Linea su cui si riconoscono tutti i gruppi dell’attuale maggioranza al Parlamento europeo, compresi i conservatori di Giorgia Meloni. L’unico gruppo la cui linea è in sintonia con quella di Conte è Identità e democrazia, l’estrema destra di Le Pen e Salvini. Quella è la collocazione giusta del M5S. Salvo poi, in Italia, dirsi disponibile a costruire l’alternativa al governo Meloni. Da un personaggio simile chi mai potrebbe acquistare non dico un’auto usata, ma anche solo un paio di calze? Schlein dovrebbe chiamare Conte e chiedergli come sia ancora possibile fare comizi insieme". Lo afferma Osvaldo Napoli, componente della segreteria nazionale di Azione. 

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 03 marzo 2024 alle 18:00
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print