"Non esiste un segretario della NATO o una nazione che decida la linea per tutte le altre". Così ha dichiarato il ministro della Difesa, Guido Crosetto, in un'intervista a La Stampa. Commentando l'invito del segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, a porre fine al divieto di usare armi per colpire obiettivi militari in Russia, Crosetto ha sottolineato che "questo vale per Stoltenberg, così come vale per Macron quando ha detto 'Manderemo i nostri soldati in Ucraina'"

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 26 maggio 2024 alle 09:45
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print