“Ogni tanto la storia si prende qualche rivincita. Ringrazio il grande popolo di Forza Italia del quale ho sentito il sostegno, l’amicizia fraterna e il calore, tutti i colleghi del centrodestra per la loro lealtà e la presidente del nostro gruppo al Senato, Anna Maria Bernini, per aver scelto di condurre una battaglia politica”. Lo ha detto Stefania Craxi, senatrice di Forza Italia e presidente della commissione Affari Esteri, intervendo a ‘L’Italia del Futuro’, la convention del movimento azzurro in corso a Napoli. 
“E’ dai tempi di Sant’Agostino - ha aggiunto -  che si discute di guerra giusta, ed è grazie alla durezza espressa dal Parlamento italiano e da tutto l’Occidente che oggi finalmente si può parlare di pace, una pace che sarà quella che vorranno gli ucraini nel segno dell’autodeterminazione dei popoli. Ma non si può pensare di stabilire a una pace duratura senza portare la Russia Putin al tavolo delle trattative. Se si vuole agire senza subalternità, bisogna mostrare anche una prospettiva autonoma. Nella politica estera di un grande paese devono riconoscersi tutte le forze politiche e tutti i cittadini, non può essere usata strumentalmente per polemiche di bassa lega o, peggio ancora, per polemiche elettorali. Dobbiamo confrontarci tutti in modo serio, responsabile e coraggioso".

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 21 maggio 2022 alle 15:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print