"Al peggio non c'è mai fine. Mentre proseguono le indagini sulla gestione del governo della Regione Lombardia dell'emergenza da Covid-19, compresa quella che vede indagato il governatore Fontana sulla commessa di camici, che poi sarebbero diventati una donazione, dall'azienda del cognato,
arriva l'ennesima beffa. Adesso esce fuori una delibera del 5 agosto che continua a dare soldi alla sanità privata. Ma possibile che questi signori non imparino proprio mai? Nemmeno un'emergenza drammatica come quella per il Covid-19 è servita? Fatto sta che la Giunta si farà carico del 50% dei costi del rinnovo contrattuale della sanità privata. Sostanzialmente continuano a dare soldi ai privati. Mentre questi privati, peraltro, hanno pochissimi dipendenti e sfruttano i lavoratori delle cooperative. Allora ha ragione il nostro consigliere regionale Fumagalli che ha depositato una risoluzione, chiedendo quantomeno che gli ospedali privati applichino il Ccnl della sanità pubblica, pena il mancato accreditamento. Stanno di nuovo scegliendo di togliere al pubblico per dare al privato. E il privato riceve dei soldi con cui non stabilizza nemmeno i lavoratori, ma fa utili. L'ennesima conferma che il sistema
sanitario Lombardo e' un 'modello' solo per le lobby delle cliniche private e invece un disastro per tutti gli altri". Così il senatore del Movimento 5 Stelle Danilo Toninelli in una nota.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 20:15
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print