Danilo Toninelli, ex ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, ha parlato ai microfoni di Agorà in occasione dell'inaugurazione del nuovo ponte di Genova. "Oggi giornata difficile. Il dramma del crollo del Ponte Morandi l'ho interiorizzato. Andiamo all'inaugurazione a testa alta senza applaudire e senza festeggiare, perché le 43 vittime sono una ferita che non si ricucirà mai. La situazione in questo contesto è più complicata di quella precedente. Difficile entrare in collaborazione con Italia Viva. Contestiamo la concretezza delle azioni politiche di Renzi. Momento importante ha prevalso il senso di responsabilità".

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 08:50
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print