"Finalmente abbiamo una legge che difende il nostro personale sanitario e socio-sanitario. Finalmente abbiamo una legge che previene e contrasta
quell'odioso fenomeno delle aggressioni contro i nostri operatori sanitari. Chi dedica la propria vita ad aiutare gli altri non deve aver paura di andare a lavorare. E allora prevediamo modifiche al codice penale, gli operatori saranno trattati come pubblici ufficiali senza alcun onere aggiuntivo, ci saranno aggravanti e la procedibilità d'ufficio che non richiederà la querela da parte della vittima di aggressione. Durante tutta quest'emergenza abbiamo fatto esperienza dell'importanza che ha il nostro Servizio sanitario nazionale, di tutti i medici e operatori sanitari che ogni giorno lavorano per la comunità con grande spirito di abnegazione. Ecco, questa legge è una legge di civiltà che non poteva più essere rimandata e che oltre a riconoscere alla categoria i diritti che gli spettano, ne tutela anche l'immenso valore". Lo scrive in un post su Facebook la vicepresidente del Senato Paola Taverna, m5s.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 05 agosto 2020 alle 20:40
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print