Parlare di nomi per il governo "in questa fase è prematuro. Con Giorgia ci sentiamo cento volte al giorno, abbiamo solo fatto un quadro della situazione che poi ho riferito a Berlusconi". Lo dice in un'intervista a Il Messaggero Antonio Tajani, vicepresidente e coordinatore nazionale di Forza Italia. "I nomi non tocca a me proporli - spiega -. Per quanto mi riguarda, sono felice e onorato di essere stato eletto deputato italiano dopo trent'anni al Parlamento Ue. Per il futuro, farò ciò che serve al Paese, come ho sempre fatto. Non è il mio destino personale che mi preme". A Fi interessa "la qualità delle persone. E una cosa è certa: il nostro sarà un esecutivo di alto profilo", con "figure di alta caratura. Anche con esperienza politica, non per forza tecnici". Tra i ministri del governo Draghi comunque "non credo che ci saranno conferme"

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 28 settembre 2022 alle 10:15
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print