“Lo storico divario Nord-Sud  del quale lo Svimez ci dà conto più volte all’anno conferma la drammatica situazione nella quale il Mezzogiorno vive. E se la risposta degli ultimi anni è stato l’’oppio’ del reddito di cittadinanza, la nostra sfida di governo sarà quella di scommettere sullo sviluppo del Sud utilizzando il connubio Mediterraneo-Mezzogiorno. Concordo in pieno con il ministro Musumeci che parla del nostro mare come cerniera. La ricchezza oggi passa attraverso il canale di Suez al sud della Sicilia ma supera le colonne d’Ercole per arrivare in Nord Europa. Dobbiamo intercettarla e farla restare in Italia. Anche per questo è necessario il Ponte sullo Stretto e il conseguente potenziamento delle infrastrutture secondaria. La rinascita economica dell’Italia e la crescita per le grandi imprese del centro-nord passa per il Sud e la sua centralità nelle politiche economiche del governo Meloni”. Lo dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 28 novembre 2022 alle 15:40
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print