La Corte Suprema statunitense ha bocciato la legge sull'aborto varata dalla Louisiana, una delle più restrittive di sempre che avrebbe comportato di fatto la chiusura di tutte le cliniche che praticano l'interruzione della gravidanza. Come in altri recenti casi, il presidente della Corte John Roberts, di nomina conservatrice, si è unito ai colleghi liberal. La legge della Louisiana che introduce fortissime restrizioni alla possibilità delle donne di abortire è stata varata nel 2014. La sua bocciatura da parte dell'Alta Corte segna ora un precedente che mette a rischio tutte le altre leggi restrittive varate negli ultimi anni in altri stati Usa.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 29 giugno 2020 alle 19:30
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print