“Il no del Governo Meloni alla candidatura di Roma per ospitare i campionati mondiali di atletica leggera nel 2027 è sintomo di grave improvvisazione o una scelta strategia? Il dubbio resta, di sicuro c’è solo che la destra ha voltato le spalle alla Capitale d’Italia”. A dichiararlo Giorgio Trabucco, capogruppo della Lista Civica Gualtieri Sindaco in Assemblea Capitolina.

“Da parte del Governo - sottolinea il consigliere capitolino Trabucco - è mancato l’impegno per garantire la copertura economica dell’evento. È una storia che si ripete ancora una volta, con Roma e i romani sempre nei panni delle vittime. E’ stato proprio l’allora assessore allo sport della Giunta Raggi, Daniele Frongia promosso dal Ministro Abodi a vicecapo di gabinetto del suo dicastero dopo peraltro il no alle Olimpiadi a Roma, a prendere impegni per gli Europei di atletica che inizieranno tra meno di 100 giorni dimenticando, però, di stanziare le risorse necessarie. Possiamo rassicurare il ministro allo Sport e il collega Federico Rocca che Roma Capitale farà la propria parte per sostenere gli europei di atletica: non appena la Fondazione Euroroma 2024 definirà  un piano economico certo, che non è ancora arrivato, con le spese previste e la quantificazione delle richieste”.

“Riguardo alla candidatura per i mondiali del 2027 - aggiunge Trabucco -  il Ministro ha avuto tutto il tempo necessario a valutare a fondo il progetto presentato da Fidal con il pieno supporto del Coni e di Roma Capitale, non ci sono scuse. Non averlo fatto e aver rinunciato all’ultimo secondo utile dimostra l’incapacità della maggioranza di governo, peraltro evidenziando ulteriori dissidi e scricchiolii dopo la recente sconfitta alle regionali in Sardegna. A pagarne il conto sono questa volta i romani e l’economia della città, che dai mondiali avrebbero ottenuto ricadute positive sulla riqualificazione degli impianti, la promozione dello sport e un importante indotto economico sul turismo”.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 29 febbraio 2024 alle 00:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print