“E’ inconcepibile la scelta di iscrivere nel registro degli indagati il poliziotto che a Termini ha dovuto fermare un extracomunitario irregolare, pluripregiudicato e armato di coltello. Alla luce di video e testimonianze sull’accaduto è chiaro che l’agente abbia sparato solo per difendere se stesso e gli altri da un soggetto armato ed evidentemente pericoloso, un gesto di lucidità e freddezza che ha permesso di evitare il peggio. Situazioni simili dimostrano come l’introduzione del taser per agenti delle Forze dell’Ordine non possa più essere rimandata. Incondizionata vicinanza e solidarietà al poliziotto e a tutti gli uomini e donne delle forze dell’ordine, che quotidianamente contrastano ogni tipo di illegalità e di crimine nell’interesse di tutti i cittadini”.

Lo dichiara in una nota la senatrice della Lega, Marzia Casolati
 

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 24 giugno 2021 alle 00:50
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print