La Lega convintamente vota a favore del riconoscimento del Parco della Pace di Servigliano quale monumento nazionale. Lo fa con la consapevolezza che ciò rappresenta un'ulteriore tappa nel processo di pacificazione e di riconoscimento della verità. Lo fa perché ciò è futura memoria, per un dovere morale e civile che siamo moralmente obbligati a ricordare, affinché non si ripetano le tragedie provocate dalle guerre, dai regimi totalitari, dalle deportazioni con la conseguente negazione dei diritti fondamentali dell'uomo. Da Servigliano consegniamo alle generazioni future l'esempio di come da un luogo di dolore e oppressione possa sgorgare un sentimento di pace, speranza e solidarietà, la stessa piena ed incondizionata solidarietà che io e il mio gruppo esprimiamo alla senatrice Liliana Segre per gli incresciosi attacchi subiti recentemente".

Così la senatrice della Lega Maria Gabriella Saponara in dichiarazione di voto del ddl che conferisce il titolo di monumento nazionale all'ex campo di prigionia di Servigliano

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 14:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print