"Il ministero della Salute è in ritardo di ben 3 mesi sulla consegna delle linee guida per l'acquisto da parte delle scuole dei dispositivi di sanificazione, igienizzazione e purificazione dell'aria. Strumenti che, come attestato dall'Organizzazione mondiale della sanità e da un'ampia letteratura scientifica, costituiscono un'arma fondamentale per diminuire drasticamente i rischi di contagio all'interno degli istituti". Lo afferma Rossano Sasso, sottosegretario del ministero dell'Istruzione. "Una norma di legge pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 18 febbraio 2022, la numero 11 - spiega -, prevedeva che entro 30 giorni venissero definite le specifiche tecniche dei dispositivi mobili di purificazione e degli impianti fissi di aerazione, unitamente agli standard minimi di qualità dell'aria negli ambienti scolastici. Stiamo ancora aspettando. Le linee guida del ministero della Salute, da inserire in un decreto del Presidente del Consiglio del Ministri, consentirebbero alle scuole di capire come muoversi per dotarsi di questo tipo di dispositivi e innalzare gli standard di sicurezza per studenti, insegnanti e tutto il personale".

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 24 giugno 2022 alle 14:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print