“Assicurare al nostro Paese un sistema educativo stabile, in grado di accogliere le nuove didattiche, di mostrarsi dinamico e reattivo, capace di dare centralità alla formazione, di assicurare il corretto reclutamento del personale, di offrire strumenti adeguati di orientamento per le famiglie, di sapersi collegare alla filiera professionale e tecnica, di offrire e promuovere un sistema di ITS all’altezza delle nuove sfide per il Paese: su questi obiettivi espressi oggi dal ministro Bianchi in audizione presso le commissioni congiunte Cultura della Camera e Istruzione del Senato, noi siamo prontissimi a dare il nostro contributo, sono obiettivi che condividiamo e che consideriamo indispensabili per il futuro dell'intero sistema scolastico”.

Lo dichiara Flavia Piccoli Nardelli, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“Le linee programmatiche illustrate dal ministro Bianchi al Parlamento - ha proseguito l'esponente dem - delineano un panorama ricco di opportunità, senza nascondere i problemi esistenti e le molte difficoltà che tutto il mondo della scuola ha dovuto affrontare e continua ad affrontare in questa pandemia, per non parlare dei problemi strutturali che l'intero sistema presenta. Il ministro ha offerto un quadro ampio, con un grande impianto teorico, ricco di suggestioni che danno conto della complessità dei problemi della scuola italiana. Solo attraverso una visione complessiva - ha concluso Piccoli Nardelli - che metta a sistema i tanti interventi previsti dal PNRR potremo raggiungere i risultati che tutto il mondo della scuola attende, per affrontare il futuro con un sistema scolastico solido, funzionante e che valorizzi i tantissimi talenti che già esistono”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 18:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print