Il governo ha proposto un emendamento che stabilisce sanzioni economiche variabili tra i 500 e i 10.000 euro nei confronti degli studenti che si rendano responsabili di aggressioni nei confronti di insegnanti, dirigenti scolastici o membri del personale ATA. 

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 29 febbraio 2024 alle 16:50
Autore: Giorgia Zuddas
vedi letture
Print