“Siamo favorevoli al Disegno di legge del Governo (S.924) di istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale, il cui iter si avvia oggi in Commissione Cultura al Senato per numerose e valide ragioni. Condividiamo innanzitutto l’obiettivo di apertura a reti formative comprensive di imprese per il contrasto del mismatch e per la sperimentazione di nuove formule didattiche innovative”.

Commentano così Valentina Aprea, Responsabile del Dipartimento Istruzione di Forza Italia ed il Senatore Mario Occhiuto Capo Gruppo della Commissione Cultura di Forza Italia, ed aggiungono:
“L’approvazione del Disegno di legge consentirà di far fare un passo in avanti nella costruzione di un sistema formativo professionalizzante che si arricchisce di Reti orizzontali e verticali in grado di fornire professionalità richieste dalle rivoluzioni verdi e digitali previste dal PNRR. Ancora di più, apprezziamo che il provvedimento preveda punti particolarmente qualificanti non solo per l’istruzione tecnica e professionale, ma anche per la formazione professionale regionale (IeFP), con interventi che vanno nella giusta direzione per riconoscere la pari dignità a questo segmento professionalizzante del sistema educativo, come già avviene in molti Paesi europei tecnologicamente avanzati.

A questo proposito, auspichiamo la valorizzazione dell’intervento delle Regioni che hanno competenza esclusiva sulla IeFP e che in molti territori hanno saputo promuovere best practices e rafforzare la filiera professionalizzante che con questa Legge arriverà fino agli ITS Academy, sfruttando così le importanti opportunità che il PNRR ha dischiuso per giungere ad avere anche nel nostro Paese un numero significativo di tecnologi. Forza Italia sostiene, inoltre, convintamente la quadriennalità del percorso sperimentale che sarà prevista per gli Istituti Secondari Superiori che aderiranno alla sperimentazione. Come pure, la previsione di ammissione al segmento terziario degli ITS Academy al termine del percorso quadriennale (4+2). Si rafforza, inoltre, il collegamento con le imprese attraverso la presenza di esperti del mondo del lavoro nei percorsi di studio, con l’implementazione delle attività di alternanza scuola-lavoro e con la costituzione dei CAMPUS territoriali. Per queste ragioni - concludono APREA e OCCHIUTO - siamo impegnati insieme alle forze di maggioranza a favorire un veloce iter della Legge per giungere in tempi rapidi all’approvazione in Aula del provvedimento.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 29 novembre 2023 alle 21:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print