In una intervista ad 'Avvenire' la segretaria del Pd Elly Schlein ha ribadito in occasione delle elezioni europee che l'Europa "è a un bivio: da una parte un nazionalismo pericoloso, quello di chi si riempie la bocca con “Prima gli italiani” ma poi non fa nulla per risolvere i loro problemi; dall’altra chi come il Pd si batte per un’Europa più sociale (...), degli investimenti comuni, federale che superi l’unanimità e che diventi pienamente un progetto per la pace".

Interpellata sull'ipotesi lanciata da Ursula von der Leyen in merito a una coalizione di forze pro Europa, la dem è stata netta: "Il campo socialista e democratico, dentro il quale il Pd è uno dei protagonisti, si presenta con il proprio programma e il proprio candidato alla presidenza della Commissione, Nicolas Schmit. E ha l’ambizione di vincere queste elezioni e di portare Nicolas ad essere presidente".

E sul mancato duello televisivo con Giorgia Meloni, Schlein aggiunge: "Avrei puntato sul fare chiarezza, smontando la propaganda che circonda i provvedimenti del governo e contestandone l’inefficienza; un governo che dopo un anno e mezzo ha peggiorato le condizioni economiche e sociali delle persone". "Sarebbe stata un’occasione utile per ribadire le proposte del Pd sulla sanità, sui salari, sul clima e sull’Europa federale", sottolinea.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 19 maggio 2024 alle 12:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print