"Ieri, nel corso dell'audizione in Bicamerale Schengen di Claudio Galzerano, capo del Dipartimento Antiterrorismo di Europol, e Alfredo Nunzi, Capo del Dipartimento Affari Istituzionali e Giuridici di Europol, ho anticipato la mia volontà di farmi promotore, attraverso i canali istituzionali, di una richiesta ufficiale di valutazione rispetto alla presenza di un guest office di Europol in Sardegna, considerate le particolari condizioni relative ai flussi migratori provenienti in particolare dall'Algeria. Ho ricordato i gravi episodi di violenza che si sono sviluppati nel centro di accoglienza di Monastir, anche di recente con un migrante trasportato in ospedale in codice rosso dopo una rissa. Alla luce di questa situazione, effettuerò i passaggi necessari per inoltrare, seguendo le procedure istituzionali, la richiesta di poter ospitare la gradita presenza di questo presidio, che porterebbe anche sull'isola la professionalità e la competenza degli agenti dell'ufficio europeo di polizia Europol, che già operano in molti hotspot europei a supporto delle nostre Forze dell'Ordine attuando scrupolosi controlli di secondo livello sui migranti ospitati, al fine di prevenire episodi di criminalità e terrorismo".

Così Eugenio Zoffili, deputato e Coordinatore Regionale Lega Sardegna, Presidente del Comitato Bicamerale di controllo sull'attuazione dell'accordo di Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol e di controllo e vigilanza in materia di immigrazione.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 13:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print