“Nelle campagne elettorali Il fattore tempo è importante ma il ritardo con cui abbiamo chiuso la pratica ha pesato facendoci perdere la Sardegna per un pugno di voti, il risultato servirà per avviare una riflessione”. Così a Tg2 Post la deputata e vicesegretaria nazionale di Forza Italia, Deborah Bergamini, analizza il voto in Sardegna: “Il campo largo nel centrosinistra ha funzionato ma dubito che possa essere replicato a livello nazionale dove 5 Stelle e Pd la pensano in maniera totalmente differente su molti temi. Inoltre bisogna fare attenzione a trionfalismi istantanei perchè le liste di centrodestra hanno battuto le liste che sostenevano la Todde di ben 40 mila voti quindi, parlare di scricchiolio del consenso del governo, è un entusiasmo avventato. Forza Italia è contenta dall’esito elettorale, ad Olbia dove c’è un nostro sindaco abbiamo preso il 25%, questo indica un collegamento netto tra il partito e il sindaco che ne esprime la visione di buongoverno. Dal voto in Sardegna arriva una lezione chiara, dobbiamo sempre avere come stella polare l’impatto che hanno i candidati sui territori come, ad esempio in Basilicata e Piemonte dove i nostri presidenti governano bene. Squadra che vince non si cambia”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 28 febbraio 2024 alle 11:30
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print