“Di fronte a queste espressioni vaghe quanto generiche che mettono insieme vicende giudiziarie diverse tra loro, faccio fatica a rispondere. Non so il ministro cosa legga, cosa intenda, ogni processo ha la sua storia, un processo che si conclude con un’assoluzione non è un fallimento della giustizia. Noi non abbiamo uno scopo di condannare, ma solo di accertare la verità. Leggere una assoluzione o più assoluzioni come sintomo da preordinazione dolosa di un processo per fare danno al governo – non accetto la discussione in questi termini”.

Lo ha dichiarato  Giuseppe Santalucia, Presidente dell’Associazione nazionale magistrati (Anm), a “24 Mattino” su Radio 24 a proposito delle parole del Ministro della difesa Guido Crosetto che ha affermato: “Davvero, dopo i casi Tortora, Mannino, Mori e la storia di centinaia di persone dal 94 ad oggi, si può nascondere come si è comportata, nella storia italiana, una parte – non certo tutta, ripeto – della magistratura? Penso proprio di no”.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 27 novembre 2023 alle 17:10
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print