Per queste cose ci vogliono soldi, tanti, e molti hanno detto che nella Finanziaria c'è troppo poco per la sanità. "Chi si lamenta oggi, tra il 2013 e il 2019, quando c'è stato un de-finanziamento della sanità, a vario titolo stava nel governo - ricorda Schillaci - Comunque, non voglio fare polemiche. Dico solo che l'anno prossimo ci saranno 4 miliardi e 200 milioni in più per la sanità. I due che ha messo Roberto Speranza e i nostri e in più noi, per il 2024, abbiamo anche previsto ulteriori 2,4 miliardi. Un segnale di inversione di tendenza. So che la gran parte degli aumenti saranno impegnati per l'energia, ma speriamo che si riescano a mettere anche altre risorse sulla sanità. L'importante è che quella pubblica sia al centro dell'agenda del governo". 

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 30 novembre 2022 alle 09:50
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print