“Inconcepibile quanto sta accadendo sul concorso di specializzazione in medicina. Non bastano i ritardi del Ministero nell’indizione del concorso, gli errori gravissimi nella redazione del bando, le domande sbagliate e quelle formulate in maniera scorretta, la correzione delle graduatorie: tutti errori forieri di numerosi ricorsi al Tar. Ora, dopo oltre due mesi, slitta ancora una volta la pubblicazione delle assegnazioni che sarebbe dovuta avvenire oggi. Nel frattempo, però, resta ferma la data del 29 dicembre per la presa in servizio. Non è ammissibile, nella maniera più assoluta, che 23700 giovani medici siano trattati in questo modo. E’ assurdo, per di più, che tutto ciò avvenga nel bel mezzo di una crisi pandemica, in cui la mancanza di specialisti è uno dei fattori decisivi per offrire cura e assistenza nelle nostre strutture. Chiediamo che il Consiglio di Stato sblocchi le graduatorie, e al Ministro Manfredi di battere un colpo, quantomeno per spiegare quello che sta succedendo”.

Lo dichiara Marco Lacarra, deputato del Partito Democratico e componente della Commissione Finanze.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 04 dicembre 2020 alle 23:15
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print