"La UGL Salute ha proclamato per il prossimo 23 settembre lo sciopero generale dei lavoratori della sanità privata e del socioassistenziale a cui si applicano i ccnl AIOP ARIS e AIOP e ARIS RSA. Da troppo tempo gli operatori coinvolti attendono i giusti adeguamenti economici e normativi. Non si possono continuare a considerare lavoratori di serie B e bisogna garantire loro adeguata dignità. Chiediamo una attenzione maggiore da parte delle istituzioni per i professionisti del settore.

Nonostante le nostre richieste ad AIOP e ARIS non si è ancora avviato il tavolo di trattativa per il rinnovo del ccnl dalla sanità privata. E, nonostante la sottoscrizione di due accordi ponte separati che prevedevano l'avvio di un confronto per l'elaborazione di un contratto unico del settore sociosanitario, siamo ad oggi in una fase di stallo inaccettabile. Per questo il 23 settembre manifesteremo il nostro fermo dissenso affinché nessun operatore resti indietro" dichiara in una nota Gianluca Giuliano, segretario nazionale UGL Salute

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 24 maggio 2024 alle 13:40
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print