"Giorgia Meloni oggi ha trionfalmente dichiarato che lo stanziamento sulla sanità è da record. Come vedete tutti gli anni è un record (tranne quelli in cui siamo stati colpiti da crisi finanziaria). Questo linguaggio è sbagliato e controproducente. Le persone non hanno l’anello al naso e sanno cosa accade quando cercano di prenotare una visita, un intervento o una tac. Gli aumenti degli stanziamenti per la sanità sono inferiori all’inflazione e dunque la sanità copre sempre meno e sempre peggio.

Quest’anno l’incremento rispetto all’anno precedente (1,7 mld e non 3 mld) non garantisce neppure la copertura della metà del tasso di inflazione. La spesa sanitaria pro capite italiana è metà di quella tedesca. Questo anche perché spendiamo molto di più in pensioni, in bonus assurdi come quelli edilizi, in micro tagli delle tasse. Prendere in giro cittadini che si pagano cure per 41 mld è immorale". Così su X il segretario di Azione, Carlo Calenda.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 07 dicembre 2023 alle 23:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print