"Abbiamo presentato un'interrogazione ai ministri dell'Interno e della Famiglia perché il caso Saman, che pare avviarsi verso il più tragico degli epiloghi, sia l'ultimo di una intollerabile condizione nella quale versano moltissime donne. Spose bambine, donne forzate contro la propria volontà a scrivere un destino che non appartiene loro: abbiamo chiesto di istituire, mettendo insieme le diverse competenze a livello ministeriale, un Osservatorio Nazionale, che consenta di monitorare e analizzare il fenomeno e le altre forme di violenza minorile, come le mutilazioni genitali, il lavoro forzato e le nuove schiavitù. Deve cessare lo strisciante fenomeno dei viaggi finalizzati ai matrimoni precoci e forzati così come deve essere verificato se le procedure di presa in carico delle giovani vittime di tali abusi da parte dei servizi sociali, abbisognino di modifiche e significativi miglioramenti. Diciamo con forza che la situazione va costantemente monitorata da parte delle istituzioni, che devono promuovere una decisa campagna di sensibilizzazione partendo dall'assunto che il nostro ordinamento reputa il matrimonio forzato un reato. No alla cultura della prevaricazione e dell'abuso: la Lega lo dice con forza e con determinazione".

Cosi la senatrice della Lega Maria Gabriella Saponara, vicepresidente del gruppo Lega al Senato e prima firmataria del provvedimento.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 19:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print