Tra poco la Meloni diventerà più europeista di Macron e Draghi, ma il passato non si cancella nonostante il maquillage ideologico. FdI è il partito che ha votato contro o si è astenuto sul PNRR, che ha fatto la guerra all’integrazione europea e che ha proposto l’uscita dell’Italia dall’euro. Capisco la frenesia di accreditarsi presso le cancellerie internazionali ma i fatti, le parole, i voti, le iniziative restano agli atti e parlano chiaro. E la Meloni fino a poco tempo fa era quella che voleva far saltare la UE, mettendo a rischio conti, risparmi e il futuro degli italiani. Non basta annunciare la responsabilità e la moderazione in tre lingue perché il passato parla molto chiaramente. Non sono sufficienti due parole pronunciate alla stampa estera per cambiare anni di storia di un partito sovranista, nazionalista ed euroscettico. Che credibilità può avere?”. Lo dice in una nota la Presidente della Commissione Ambiente e deputata del Pd, Alessia Rotta.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 11 agosto 2022 alle 14:50
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print