È “talmente favorevole” all’obbligo da aver presentato un ddl per imporlo “fin da quando è arrivato il vaccino”. Però secondo Licia Ronzulli, esponente del vertice di Forza Italia, “probabilmente serviva più coraggio sei mesi fa: avrebbe tolto qualche alibi a chi strizza l’occhio ai no vax”. Introdurlo ora, dice Ronzulli intervistata dal Corriere della Sera, “rischia di essere inutile: a non essersi ancora vaccinata è una fascia di popolazione ideologizzata che difficilmente lo farà ora, obbligo o no”. “Per il personale sanitario esiste già l’obbligo proprio a seguito di una mia proposta e il governo avrebbe già dovuto estenderlo anche per la terza dose: siamo in ritardo. Ora va reso obbligatorio per forze dell’ordine, insegnanti e personale scolastico e per i lavoratori, sia pubblici che privati, che svolgono attività di front office e sono, quindi, a contatto col pubblico”, afferma Ronzulli. Sul super green pass la senatrice è d’accordo: “Questa è l’epidemia dei non vaccinati, i numeri sono impietosi. Giusto escludere chi non è vaccinato da tutte le attività al chiuso, da palestre e piscine a cinema, teatri e ristoranti”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 24 novembre 2021 alle 14:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print