“In meno di due anni il governo, in particolare il ministro Salvini, ha avuto un’attenzione straordinaria per Roma. Attenzione mai riconosciuta dall’amministrazione capitolina. Oltre ai fondi del Pnrr con un investimento di 1,8 mld, Roma ha ricevuto fondi diretti per il completamento della Metro C per 2,2 mld, 700 mln per l’acquedotto del Peschiera, senza dimenticare i 500 mln per i progetti di Caput Mundi, per il Giubileo 200 mln per la manutenzione della viabilità principale di penetrazione, 70 mln per lavori nel sottovia di Piazza Pia che si uniscono ai 598 mln di compartecipazione complessiva per il grande evento del 2025. Fondi che, puntualmente, questa giunta riesce a spendere con ritardo e gravi inefficienze, senza contare una burocrazia immane. I romani lo sanno bene: è sotto gli occhi di tutti. Gli sforzi del governo svaniscono di fronte a questa inettitudine. È vergognoso che ora Zingaretti e Patanè in campagna elettorale, attacchino in maniera vergognosa questi atteggiamenti di grande responsabilità del Governo verso la Capitale. È inutile che l’assessore Patanè cerchi di distrarre dalla sua mala gestione dell’Urbe e dall’aver introdotto la fascia vede più grande d’Europa attaccando l’ottimo operato del ministro Matteo Salvini. Parlano i fatti”.

Così il capogruppo della Lega in assemblea capitolina Fabrizio Santori.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 21 maggio 2024 alle 11:30
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print