"Io non mi candiderei a sindaco di Roma, non lo farei a meno che non si creasse un movimento liberal-democratico - dichiara Carlo Calenda, leader di Azione, al programma Mezz'ora in più, Rai 3 - Proporrei piuttosto un profilo come quello di Enrico Letta, Rutelli poi è stato molto bravo. Ma non faccio altri nomi, che poi non porta bene. Ad ogni modo credo che Roma andrebbe commissariata".
 

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 21 giugno 2020 alle 17:50
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print