“Sulle riforme non vi è nessuna divisione. Noi sosteniamo la riforma del premierato, è passato in Cdm, ora è in Parlamento e stiamo cercando di costruire la più ampia convergenza possibile. Siamo convinti che vi debba essere una sempre più partecipazione da parte dei cittadini alla vita istituzionale del Paese e in questo senso il premierato può essere anche l’antidoto all’astensionismo, perché a furia di fare governi che non sono frutto della volontà dei cittadini le persone non vanno più a votare. Berlusconi lo ha fatto per primo e noi andiamo avanti su questa strada, ovvero collegare sempre di più il voto popolare alla maggioranza che governa il Paese. Le parole di Gianni Letta non vanno strumentalizzate perché erano inserite in un contesto di discussione generale, i poteri del presidente della Repubblica non vengono toccati. Se l’opposizione passasse ad uno spirito di maggiore collaborazione forse potremmo far fare qualche passo in avanti a questo Paese”.

Lo ha detto Raffaele Nevi, vicepresidente vicario dei deputati di Forza Italia e portavoce del partito azzurro, ad Agenda su Skytg24.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 03 dicembre 2023 alle 22:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print