"Oggi in commissione Affari Costituzionali la destra approverà l'emendamento del governo all'articolo 3 che riscrive l'articolo sull'elezione diretta del premier. Una grave forzatura che squilibra i poteri della Repubblica che farà molto male alla democrazia del nostro Paese. Un pasticcio di norme che, al contrario della propaganda della destra, non darà nessun potere al futuro premier perché ostaggio dei partiti della maggioranza che lo sostiene. Indebolire il Parlamento e svuotare il ruolo del Presidente della Repubblica, garante delle Istituzioni, significa stravolgere i principi fondanti della nostra Carta costituzionale.

All'Italia serve tutto meno che una torsione autoritaria, tutto meno che una Repubblica del 'capo'. Un regime autoritario senza contrappesi tanto caro ai sovranisti italiani che non avrebbe eguali nel mondo. Un disegno molto pericoloso". A dirlo è Peppe De Cristofaro, capogruppo di Avs al Senato.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 02 aprile 2024 alle 19:00
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print