"Il governo continua ad accanirsi incomprensibilmente sui lavoratori frontalieri tra Italia e Svizzera. Dopo l'introduzione dell'ingiusta tassa sanitaria, adesso rischiano di trovarsi nell'incertezza più totale senza vedersi riconosciuti i propri diritti ed essendo tassati due volte. Ci è stata segnalato, infatti, che nella definizione degli elenchi dei comuni frontalieri del nuovo accordo sono stati cancellati interi comuni soprattutto nella provincia di Sondrio, ma non solo. Con la nuova modalità introdotta che prevede una tassazione dell'80% da parte della Svizzera con l'aggiunta anche di dichiarazione sul versante italiano del reddito prodotto, questi lavoratori si trovano a dover fa fronte ad un carico fiscale che esplode improvvisamente, ma soprattutto si trovano fuori dai vantaggi e delle attenzioni fiscali che sia l'accordo del 74, sia i successivi accordi hanno previsto. Queste persone hanno il diritto di capire chi ne stia tutelando gli interessi perché che nel giro di pochi mesi si sono visti un accordo firmato che istituiva un tavolo con le parti sociali mai convocato, si trovano tassati con una nuova tassa sanitaria ingiustificata e adesso sono sottoposti ad un carico fiscale completamente diverso. Per questa ragione chiediamo un intervento urgente del governo con il Canton Ticino e il Canton Grigioni per sanare al più presto questa grave situazione.

Così Toni Ricciardi, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, nella replica al question time al governo in commissione Finanze.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 28 febbraio 2024 alle 15:50
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print