"Per pianificare le riaperture, il primo parametro da valutare è il tasso delle ospedalizzazioni e al riguardo i dati stanno mostrando un lento ma progressivo miglioramento".

Sono le parole del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, a L'Italia s'è desta su Radio Cusano Campus.

"Questo risultato - spiega Sileri -, che nei prossimi giorni continuerà a crescere, è dovuto alla combinazione degli effetti delle restrizioni applicate nelle precedenti settimane con i progressi maturati nella campagna di vaccinazione. La situazione, dunque, tenderà a migliorare in prospettiva, ed ecco perché è possibile programmare riaperture dai primi di maggio - aggiunge. A partire da metà maggio, inoltre, avremo protetto più dei tre quarti degli over 60 e man mano che si andrà avanti vedremo probabilmente più contagi nella fascia di popolazione più giovane, perché non ancora protetta. Dal punto di vista clinico, però, questi contagi saranno meno significativi, perché un giovane che prende il virus verosimilmente non avrà bisogno di essere ricoverato in ospedale".

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 15 aprile 2021 alle 11:00
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print