Andrea Scanzi commenta a Otto e mezzo l'avvicendamento del Generale di Corpo d'Armata Francesco Paolo Figliuolo nel ruolo di nuovo Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19. In collegamento con la trasmissione condotta da Lilli Gruber, la penna de Il Fatto Quotidiano dichiara: "Mi rattrista che il piano vaccinale sia diventato uno scontro politico. Credo che politicamente sia un atto positivo. Si tratta di un momento di chiarezza, una decisione forte attraverso la quale Draghi dice 'qui si gioca tutto'". E ribadisce: "Io mi fido di Draghi, ma del governo un po' meno".

Entrando nell'aspetto prettamente politico, sottolinea Scanzi, "Salvini, Meloni e Renzi reputano Arcuri un prolungamento del governo Conte di cui peraltro il leader di IV faceva parte fino ad accoltellarlo un mese fa. Hanno ragione da un punto di vista egoistico".

Inevitabile la stoccata a Renzi, autore della debacle del governo Conte: "Sono contento che Renzi trovi motivo di esultare. Leggendo le polemiche sull'Arabia Saudita e i sondaggi, si accontenta di poco se esula per questo".

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 22:10
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
Vedi letture
Print