"Non possiamo stare insieme a Forza Italia non solo per il passato ma anche per il presente. Draghi e' andato a casa per l'azione di Conte ma anche per la sfiducia di Salvini e Berlusconi. E questo basta per dire che ha commesso un errore clamoroso": ad affermalo è Matteo Renzi in un'intervista al Corriere della Sera. Per il leader di Iv "serve un grande terzo polo capace di fare un grande risultato" perché "l'unico modo per fermare lo tsunami nero e' un voto moderato e riformista" a difesa dell'agenda Draghi. "Se prenderemo il 5% lavoreremo per mantenere questo premier, che e' l'orgoglio dell'Italia e che e' stato mandato a casa da populisti e riformisti", ha assicurato.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 06 agosto 2022 alle 09:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print