“È un episodio vergognoso quello del bimbo down che non è potuto andare a scuola . L’obiettivo adesso deve essere soltanto quello di risolvere un  problema annoso senza creare polemiche e senza sciacallaggi politici”, lo ha detto Matteo Renzi rispondendo alla domanda di un giornalista al suo arrivo a Fucecchio per una iniziativa elettorale a sostegno di Eugenio Giani con Carlo Calenda.

Renzi poi aggiunge: "“Susanna Ceccardi  ha detto che l’antifascismo non è un valore. Io credo che non sia solo un patrimonio di qualcuno  ma di tutti. Dobbiamo guardare  avanti partendo da questi valori. La memoria è cicatrice ma noi dobbiamo portare il testimone:  costruire  il futuro senza dimenticare il passato”.

Infine il leader di Italia Viva parla del rapporto con Carlo Calenda: "Con Carlo ci unisce questo : che abbiamo in comune la passione per il merito e la competenza della politica e che sappiamo bene che se ce la mettiamo tutta questo sarà un paese capace di sorridere e guardare con fiducia al domani".

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 14 settembre 2020 alle 19:15
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print