“In Sardegna c’era un’ottima candidata, Alessandra Todde e le faccio i miei complimenti ma dare una connotazione nazionale ad una vicenda locale, come fa la sinistra, è una forzatura. Il centrodestra come ha preso un po’ di più anche rispetto alle ultime politiche e poi il voto disgiunto, non organizzato ma spontaneo, che ha punito il nostro candidato. La grande differenza tra la Sardegna e l’Abruzzo sono due. La prima, il candidato Marsilio è stato confermato già da tempo, perché ha governato bene, la coalizione intorno a lui è solida. La secondo, anche se il centrosinistra è unito, il centrodestra in Abruzzo ha una base più ampia”.

Lo ha detto Alessandro Cattaneo, deputato di Forza Italia e Responsabile nazionale dipartimenti del partito azzurro a Piazza pulita su La7.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 01 marzo 2024 alle 11:15
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print