"Continua la polemica sul reddito di cittadinanza. Bisogna dirlo con forza: il reddito di cittadinanza non combatte la povertà. Il reddito di cittadinanza condanna una generazione a rimanere povera per sempre. A meno di non voler dire che con 500 euro al mese si può campare bene. Per combattere la povertà serve il lavoro, non il sussidio. Su questo sono pronto a fare dibattiti in tutta Italia: noi siamo il vero partito del lavoro, altro che redditi di cittadinanza e quota 100. Lavoro vero, lavoro di qualità, lavoro pagato bene. Ma lavoro, non sussidi. La R di Radio Leopolda, una erre rovesciata, è il simbolo di tutto ciò che vogliamo rovesciare, reddito di cittadinanza incluso". Lo afferma nella Enews il leader di Italia viva, Matteo Renzi.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 27 maggio 2022 alle 14:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print