“Inaccettabile che le Regioni siano escluse dalla governance dei fondi Ue. Apprendo con sgomento le indiscrezioni che insinuano un accentramento da parte del Governo dell’utilizzo delle risorse di React Eu, escludendo le Regioni non solo nella gestione, ma persino nella programmazione. Come dimostrato in passato, l’unico modo per spendere velocemente e adeguatamente i fondi che arrivano dall’Europa è quello di togliere di mezzo la burocrazia e rendere più agili le procedure; attività che le regioni sono assolutamente in grado di fare. A Roma, dopo i disastri di Arcuri e dei banchi a rotelle, non abbiano la presunzione di essere più efficienti nel gestire questi fondi. Dopo che le Regioni hanno dimostrato di saper far fronte a tutte le mancanze del Governo, il ringraziamento non può essere l’esclusione dalla gestione della programmazione del Next Generation Eu. Invece di fare polemiche, Boccia alzi il telefono e coinvolga i governatori su questi programmi”.

Così in una nota Alessandro Panza, europarlamentare della Lega, componente della Commissione per lo Sviluppo Regionale (Regi).

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 00:45
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print