“L’approvazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è un primo, fondamentale, passo per riportare l’Italia a crescere e a correre dopo i bui mesi della pandemia. Ringraziamo il governo, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e tutti i Ministri italiani che hanno lavorato in queste settimane per elaborare un piano ambizioso e all’altezza delle sfide che attendono il nostro Paese. Fra gli obiettivi del piano italiano ci sono il raddoppio del  tasso medio di crescita dell’economia, l’aumento degli investimenti pubblici per portarli almeno al 3% del PIL, l’aumento del tasso di occupazione di 10 punti percentuali per arrivare all’attuale media UE. Con il Recovery Fund italiano vogliamo, inoltre, migliorare gli indicatori di benessere, equità e sostenibilità ambientale e ridurre i divari territoriali di reddito e occupazione. I fondi per la sanità passano da 9 a 19,7 miliardi e ci mettiamo alle spalle una volta per tutte i tagli del passato. Ci sono ben 32 miliardi per le infrastrutture. In particolare, sono molto orgogliosa degli investimenti che riguarderanno i porti: quelli di Genova e Trieste sono fra i principali beneficiari assieme alla digitalizzazione dei porti del Sud Italia. Questa scelta strategica per il futuro del nostro Paese ci consentirà di sostenere l’export, un elemento vitale per la nostra economia. Nelle prossime settimane lavoreremo di concerto con la Commissione europea affinché nessun centesimo dei fondi europei venga sprecato. L’Italia ha un’occasione storica di cambiamento e non la sprecherà”, così in una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 11:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print