“E' davvero singolare e preoccupante che l'amministratore delegato della Rai si scomodi e annunci provvedimenti contro una trasmissione che ha giustamente messo in luce i paradossi dell'Unione europea in tema di alimentazione. Il dottor Salini non ha ancora trovato il tempo di occuparsi del caso Fedez che ha creato un danno di immagine irreparabile all'azienda, oltre ad aver denigrato ingiustamente una dirigente, ma si affretta a difendere chi vorrebbe portare sulle nostre tavole cavallette, carne artificiale e vino annacquato. Tra l'altro il servizio di ‘Anni 20’, su Rai2, era contenuto in una specifica rubrica evidentemente ironica. Stendiamo un velo pietoso sulla sinistra che prima abbocca alla bufala ai limiti dell'illegalità sulla censura a Fedez, poi si affretta a mettere il bavaglio ai nostri giornalisti... Qualunque provvedimento disciplinare sarebbe una ferita alla libertà di stampa e di opinione".

Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega e capogruppo in Vigilanza Rai

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 16:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print