“L’intervista della direttrice di Isoradio Angela Mariella a ‘Libero’ dove annuncia che vuole proibire la diffusione di canzoni dai messaggi misogini è un incredibile autogol che danneggia la Rai: significa che Radio1, Radio2 e Radio3 sono invece emittenti misogine? L’intervista di Mariella è stata autorizzata da Salini? Per cercare un titolo di giornale, è giusto gettare discredito sull’azienda?”. Lo scrive su facebook il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi. 

“Resta ancora un mistero – prosegue Anzaldi – del perché la Rai di Salini che lamenta mancanza di soldi abbia deciso di nominare addirittura un nuovo costoso direttore a Isoradio, invece di accorpare la testata a Radio1 e al Gr e risparmiare denari dei contribuenti, come sarebbe stato naturale al termine del mandato del precedente direttore. Dalla Rai ci aspettiamo di sapere come Isoradio intende recuperare gli spazi perduti, ad esempio sulle Autostrade dove è stata superata da Rtl, e migliorare il servizio, invece di lanciare dannosi annunci buoni solo per la ricerca di visibilità del direttore di turno”.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 13:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print