“Il centrodestra si presenterà unito, ma per eleggere un Presidente servono consensi più ampi. Bisogna trovare i numeri che non abbiamo. E non abbiamo preclusioni, nel dialogo, nei confronti di nessuno”. Lo ha detto Lorenzo Fontana, vicesegretario della Lega, a Repubblica. “Renzi è dotato di un'abilità tattica non indifferente: ha un partito piccolo, però sa che per il Quirinale i voti non si contano ma si pesano. La partita se la sta giocando al meglio, per i mezzi che ha. È un interlocutore con cui bisogna avere a che fare, se vogliamo centrare l'obiettivo di indicare un Capo dello Stato super partes e garante di tutti. Anzi: Renzi e un'eventuale aggregazione di Centro sono i più vicini a noi, dunque saranno i primi con i quali ci confronteremo”, le parole di Fontana.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 08 dicembre 2021 alle 19:30
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print